Pubblico questo progetto da me realizzato ormai un pò di tempo fa, lo stand fieristico per il gruppo Balconi Giannino. Realizzato completamente in legno è stato utilizzato anche quest'anno al MadeEXPO 2015.

Appena realizzate invece sono le infografiche che sono state integrate sul perimetro dello spazio. Un lavoro che ha dato una certa soddisfazione e che fa capire quanto le moderne tecniche di costruzione con il legno siano avanzate e sorprendenti

: in libertà di forme ed ecologia. Perchè il legno lamellare consente di "riciclare" il materiale e piegarlo alle forme più coraggiose senza distruggere gli alberi.

Un tempo un albero maestro di una nave richiedeva la faticosa ricerca e il sacrificio di un grande esemplare che potesse contenerlo in un pezzo unico. Le moderne tecniche di stratificazione del legno consentono invece di incollare su misura forme e curvature utilizzando le fibre legnose; senza i limiti e sacrifici della natura. Il risultato è un pezzo unico analogo al massello. In questo modo si può sfruttare il legno spingendolo ai limiti massimi della creatività e senza rimorsi di coscienza nei confronti del verde.

Quando mi chiesero di disegnare lo stand mi dissero: <<Possiamo fare tutto.>> Carta bianca. E partii dal logo del gruppo: i due semicerchi del logotipo sono diventati le arcate di passaggio all'interno dello spazio stand. Alcune curvature sulle teste dei travi qui a scopo decorativo in realtà rappresentano come in un catalogo dal vivo i tagli tipici e le giunzioni realizzabili.

E questo è solo un piccolo esempio di ciò che si può realizzare: un progetto che si spinge all'estremo in quanto a creatività e audacia è l'albero della vita di Expo 2015.

Il sito del gruppo Balconi Giannino