Culsans, il dio delle porte, per gli Etruschi non è altro che Giano. Colui che custodisce la transizione, l'inizio, il passaggio, il tempo e gli attraversamenti. Come le porte che hanno due passaggi lui ha due volti che guardano al passato e al futuro. Egli presiede i destini dell'inizio e la fine dei viaggi, delle guerre, degli scambi. Questa statuetta etrusca è stata rinvenuta a cortona.

L'illustrazione, unisce in un'unica vista il prospetto frontale e laterale. Lo stile è fedele alle riproduzioni visuali dei cataloghi antichi con i tratti tipici delle incisioni su legno. Immagine pubblicata nella galleria dell incisioni.

English

Culsans, god of doorways, the Etruscan god of Janus. The keeper of transition, passage, beginning, time. Like the doors with biunivocal entrances, he has two faces looking to the past and the future. He presides the destiny of the begginings and endings of travels, wars, exchanges. This statuette has been found in Cortona.

The illustration, mix in a single view the frontal and lateral prospect. The style is inspired by old history catalogues made with woodcut prints.

Work published in the engraving prints gallery